Archivio per il Tag ‘comunicato stampa musica

Vie delle indecisioni – “Auf Wiedersehen”

giovedì, giugno 22nd, 2017

Vie delle indecisioni - Auf WiedersehenCover

Secondo estratto da “Batracomiomachia”, nuovo album dell’adrenalinica band teatina in uscita a novembre. Fresche e scanzonate sonorità estive ska/indie pop per fotografare la fine ormai segnata di un rapporto logorato dalla ruotine.

Esce il 22 giugno Auf Wiedersehen, secondo singolo della band teatina Vie delle Indecisioni.

Disponibile su tutti i maggiori canali di musica online (Spotify, Deezer, iTunes, Google Play Music ecc..), il brano è accompagnato da un videoclip musicale diretto da Pietro Falcone.

Il singolo, successore di Memorie pubblicato a febbraio, sarà anch’esso parte del secondo album Batracomiomachia, in uscita questo novembre.

Pezzo dalle sonorità pop e ska con una forte influenza di indie italiano, Auf Wiedersehen presenta un testo (a cura di Marco Ranellucci) che funge da tentativo di catturare quella sottile sensazione di “gabbia” che viene a nascere in un rapporto ormai destinato a concludersi, ma confinato in una fase di stallo a causa della routine e della paura di fuggire dalla “comfort zone”.

La frase “metterò dei fiori in frigo, sperando si conservino” è infatti una metafora del desiderio di “congelare” un qualcosa (in questo caso il rapporto di coppia) ormai destinato ad appassire.

Guarda il videoclip

https://www.youtube.com/watch?v=E55f3JDqXOo

Band dai live adrenalinici ed irriverenti, fonda le proprie radici nella cultura indie e nella musica d’autore italiana. I testi sono novelle di vita quotidiana, raccontate dai protagonisti con bonario cinismo. Con 50 date nell’ultimo anno (tra queste, aperture ad artisti quali BundaMove, Le Strade del Mediterraneo e Pinguini Tattici Nucleari), il gruppo pone il palcoscenico come habitat naturale, cercando un continuo contatto con il pubblico.

Contatto che ritroverà a breve grazie ad una prima serie di date estive nel Pescarese/Teatino:

Vie delle indecisioni - Locandina SummerTour

Biografia Vie delle Indecisioni è una band indie nata a Chieti nell’Aprile del 2014. Nei primi mesi di attività si propone attraverso cover di brani del panorama dell’indie italiano e della musica d’autore, esibendosi live con pezzi di artisti quali Capossela, De André, Nobraino, Lo Stato Sociale, TARM, Zen Circus. Dopo un periodo di pausa lavorativa, perdurato per la quasi totalità del 2015, la band pubblica avvia un progetto inediti che porta alla pubblicazione, il 23 Dicembre dello stesso anno, di una demo contente il singolo Buon Natale Babbo, lanciandolo su YouTube.

Il lavoro sulla costruzione degli inediti continua anche nel 2016, accompagnato da un fitto calendario di live in locali ed eventi del Pescarese/Teatino.

Il 7 Ottobre 2016 viene pubblicato l’album d’esordio Merda d’Artista – titolo ispirato dall’opera di Piero Manzoni. l’album, contenente 7 tracce, autoprodotte dalla band, viene lanciato interamente su YouTube e sui maggiori canali di musica in Streaming. All’uscita dell’album segue un Tour di 20 data dall’Ottobre 2016 all’Aprile 2017.

Il 3 Febbraio di quest’anno esce Memorie, singolo prodotto dalla band in collaborazione con la casa di Prod. The CEASARS ed accompagnato da un videoclip girato da Lorenzo Di Lello e Marco D’Andragora.

La costruzione di un secondo album accompagna gli ultimi mesi della band teatina, pronta alla pubblicazione di un secondo singolo e, in ottobre, all’uscita del secondo album Batracomiomachia.

Contatti

https://www.facebook.com/viedelleindecisioni/

antipop.project@gmail.com

www.facebook.com/BlobAgency

Frank Lavorino 3396038451

Andrea Brunini – Giulia

mercoledì, giugno 21st, 2017

Andrea Brunini Giulia videoclip2

I viaggi più belli e unici si fanno nell’animo delle persone e molte volte uno dei due non riesce o non vuole più tornare: ecco il nuovo video-single del cantautore toscano, anticipazione del secondo capitolo discografico “L’isola dei giocattoli difettosi” la cui uscita è attesa dopo l’estate.

Genere: folk – pop – rock

Release Date: 21.06.2017

Si intitola Giulia ed è il nuovo video-single del cantautore toscano Andrea Brunini.

Primo estratto dal secondo album L’isola dei giocattoli difettosi in uscita dopo il periodo estivo, il brano racconta dal punto di vista del folk-singer l’irrefrenabile ossessione per questa ragazza di cui descrive hobby, atteggiamenti e quel suo bisogno di viaggiare che la contraddistingue dalle altre e la accomuna a lui stesso. A fare da tappeto sonoro, un mix di corposo rock all’italiana e sognante folk pop strutturato per mettere in risalto la parte cantata e la chitarra acustica, vera e propria anima artistica di Brunini.

Una canzone che funge da invito rivolto dal cantautore alla protagonista affinché intraprendano insieme un cammino: assicurandole avventura, sorrisi e felicità Brunini le confessa che il luogo, lo sfondo, il motivo di qualsiasi viaggio possano fare assieme non contano per lui perché “il viaggio più bello che posso fare è dentro te sperando di non tornare.

Girate nella riviera viareggina, le riprese si discostano molto dal testo della canzone, con un finale particolare ed inaspettato che lascia intatta quella magia e porta a comprendere le vere intenzioni del viaggio interiore e fantastico tanto decantato nel brano.

Durante il periodo di realizzazione non sono mancati momenti divertenti e imbarazzanti, come racconta lo stesso Brunini: “Tra i salti con il manichino sui tappeti a molle con la gente che mi credeva pazzo e poneva domande opportune anche se strane (assistevano pur sempre ad un tizio che amoreggiava pubblicamente mano nella mano con un pupazzo), le sfide ai giochi più disparate e attimi di romanticismo sul molo, direi che ce la siamo spassata alla grande..”

Guarda il video
https://www.youtube.com/watch?v=dsLrthAm58s

Credits

Regia: Red Box

Direzione della fotografia: Red Box

https://www.facebook.com/redboxviareggio/

Oltre alle mille domande dei passanti e proprietari delle location dove abbiamo girato le riprese direi che il termine “situazione imbarazzante“ si addice proprio a tutto il periodo trascorso per fare le riprese … tra i salti con il manichino sui tappeti a molle con la gente che mi credeva pazzo, sfide a giochi vari, attimi di romanticismo sul molo, le domande opportune anche se strane della gente, che diciamo vedevano per la prima volta un tizio che andava in giro mano nella mano con un manichino amoreggiando pubblicamente e quattro individui a fare le riprese, foto o portare roba assurda in collo.

Biografia

Nato a Borgo a Mozzano, provincia di Lucca, il 22 maggio 1989 Andrea Brunini è un cantautore, chitarrista, pianista, improvvisatore e intrattenitore che si ispira molto allo stile classico del folk rock con una profonda influenza funky.

Allegro e socievole per natura, inizia il suo percorso artistico all’età di 13 anni e da lì non smette più di scrivere. Per lui una canzone può essere paragonata a un’opera d’arte, immortale nel tempo: è estro, sentimento, emozioni. Per lui la musica è vita. È per questo che le sue canzoni spaziano tra realtà e fantasia, tra storia e attualità, tra passato e futuro. Nel 2015 decide di realizzare il suo primo album professionale presso l’etichetta Madamadorè vincendo con il singolo “Accanto al tuo cuore” il primo premio band ed il premio della critica al festival nazionale “Una rotonda nel blue” svoltosi alla Capannina Viareggio.

Nel 2016 partecipa al Festival di Sanremo d.o.c. come ospite presentando il suo album “Vietato calpestare i sogni” su Sky canale 591; oltre a questo si annovera: la finale al “Santomato Live music 2016 – 5a edizione” (diretta su Toscana TV); 3°classificato premio “Il Faro Università degli studi di Teramo” come miglior testo e musica con il brano “Vietato calpestare i sogni”; la partecipazione al Festival di Castrocaro Terme, voci nuove 2016 arrivando alla fase semifinale; quella al premio nazionale “Giancarlo Bigazzi” svoltosi a Lucca.

Nel giugno 2016 realizza il videoclip di “Accanto al tuo cuore” con la collaborazione di Tv Global Channel e del regista Donato Pelusi in località Lanciano, in Abruzzo. Sempre nel 2016 è protagonista di un tour nei pub e piazze d’Europa presentando una versione unplugged dell’album d’esordio, realizzando il video del suo nuovo singolo “Giulia” che lancia il nuovo album previsto per la seconda metà del 2017.

http://www.lanazione.it/lucca/cronaca/andrea-brunini- musicista-1.2646693

Nel febbraio di quest’anno partecipa al concorso Sanremo new talent trovando un posto tra i finalisti. Il 19 giugno esce “Giulia”, video-single d’anticipazione del secondo capitolo discografico “L’isola dei giocattoli difettosi”, la cui pubblicazione è prevista nella seconda metà dell’anno.

Contatti

http://www.andreabrunini.com/

https://www.facebook.com/andrea.bruniniOfficialpage/

Press Media Office

www.facebook.com/BlobAgency

Frank Lavorino 3396038451

Rudy Rotta pubblica The Beatles vs The Rolling Stones

giovedì, giugno 26th, 2014

presenta

The Beatles vs The Rolling  Stones”: il tributo di Rudy Rotta alle due leggendarie band.

Il celebre bluesman italiano, che ha condiviso il palco e collaborato con mostri sacri del genere come B.B King, John Mayall, Robben Ford, Brian Auger ed Etta James, rivisita e confronta, con il suo inconfondibile stile, alcune tra le pietre miliari delle due leggendarie band; il disco sarà presentato ufficialmente a Soiano del Lago, in provincia di Brescia, il 24 luglio.

The Beatles vs The Rolling Stones” di Rudy Rotta in streaming

Rudy Rotta – The Best Of

The Beatles vs The Rolling Stones”

A cinquant’anni dal primo disco degli Stones e dallo sbarco in America di entrambe le band, Rudy Rotta realizza “The Beatles vs The Rolling Stones”, un prezioso album che raccoglie e mette a confronto la musica, la storia e la rivalità vera o presunta fra le due iconiche band che più hanno smosso e rivoluzionato la noiosa tranquillità musicale che le aveva precedute. Un’idea che nasce come atto d’amore (e devozione) verso questi “giganti” della musica rock, dei quali Rudy Rotta interpreta alcune delle canzoni più belle, sviluppando con originalità il tema di due di esse in un unico brano, il tutto arrangiato e riproposto con personale lettura e sensibilità. Un messaggio non solo stimolante ma anche di sfida a quanti ancora oggi concepiscono e delineano la loro carriera nella veste di puri replicanti, senza saper dare alla loro musica quel tocco di personalità e originalità che dovrebbe essere insito in ogni artista.

RUDY ROTTA – BIO

Nato a Villadossola, in Piemonte nel 1950, Rudy Rotta si trasferisce con la famiglia a Lucerna, in Svizzera; qui all’età di 14 anni comincia a suonare la chitarra. A quarant’anni compie una scelta di vita e di cuore, certamente meno di “interesse”: vende l’azienda e si dedica interamente alla musica, quella che piace a lui. Si esibisce quasi esclusivamente all’estero, scalando man mano l’olimpo mondiale del blues ed instaurando una serie di collaborazioni con mostri sacri del calibro di B.B. King, John Mayall, Etta James, Brian Auger, Taj Mahal, solo per fare alcuni nomi. Vanta ben cinque partecipazioni al Montreux Jazz Festival, due delle quali come ospite di B.B. King, la partecipazione alla crociera “Mississippi Boat celebrating B.B. King”;quella nel 1997 al Kansas City Blues Festival con Al Green, Taj Mahal, Brian Seltzer in cui viene incoronato “Europe’s Top Act”, ovvero massimo referente del blues europeo; la presenza al Premio Tenco con Lowell Fulson e la consegna di ben due Fender Stratocaster “Rudy Rotta Signature”, rispettivamente nel 1994 e nel 2002. Dopo gli album “Some Of My Favorite Songs” del 2004 e “Winds Of Louisiana” del 2006 con il fior fiore dei musicisti americani, la partecipazione nel 2013 a Roxy Bar con Red Ronnie e dopo avere ospitato sul palco nell’Ottobre 2013 il grande Larry Carlton “Mr. 335”, Rudy Rotta fa ora ritorno con “The Beatles vs The Rolling Stones”, il suo personale tributo alle due mitiche band britanniche.

Press kit online

Contatti

Per interviste, partecipazioni radiofoniche e televisive

contattare 3396038451 – Frank Lavorino

www.facebook.com/rudyrottaofficial

www.rudyrotta.com

twitter.com/RudyRotta

itunes.apple.com/us/artist/rudy-rotta/id132601604

Ufficio Stampa Blob Agency Bologna

www.blobagency.com

iL dOnO – Waiting For The Sun

sabato, giugno 14th, 2014

iL dOnO

Per anticipare l’uscita di “Mangrovia”, il primo singolo del nuovo album (“La Rivolta Ideale” –29Records), l’alternative rock band iL dOnO lancia sul web una granitica e straordinaria rivisitazione di “Waiting for the Sun” dei Doors.

iLdOnO -Foto 2014

Genere: rock alternativo / indie / new wave / noise blues

Etichetta: 29Records

 

> iL dOnO link streaming

https://soundcloud.com/il-dono

Insieme dal 1999 la band iL dOnO mescola attitudini post-grunge e new-wave al servizio di un impetuoso rock alternativo e di una poetica che reclama attenzione, allucinata lucidità e dirompente azione nei confronti della stimolante società moderna in tutte le sue contraddizioni.

I testi delle loro canzoni sono pregni di disincanto e speranza, paradosso e bellezza. Le loro strutture sonore virano in maniera del tutto indipendente dai canoni correnti dell’indie rock.

Il loro mondo è abitato da muse sperdute, giganti arresi, sexy esistenzialiste o pratici intellettuali immersi nella luminosa palude dell’esistenza…

Centinaia i live alle spalle nel corso di questi anni, soprattutto nel centro Italia, con aperture a diversi artisti importanti della scena alternativa italiana e partecipazioni a numerosi eventi musicali che fanno di questa band una realtà dal repertorio vastissimo e in continua evoluzione creativa.

Attualmente è in dirittura d’arrivo il terzo album dal titolo “La Rivolta Ideale” (uscita prevista Settembre 2014) per l’etichetta 29Records.

Ad anticipare questo nuovo album, che si preannuncia essere davvero al fulmicotone, iL dOnO ha rilasciato attraverso le radio e il web una granitica, sanguigna ed originalissima cover di “Waiting for the Sun” dei Doors, completamente stravolta e rivisitata dalle inconfondibili sonorità della band, il tutto per anticipare il primo singolo ufficiale “Mangrovia“, la cui uscita è prevista per il 21 Giugno…

I componenti della band sono:

Daniele Cedroni: voce, chitarra

Andrea Fatale: chitarre

Riccardo Marinelli: batteria, produzione

Da menzionare sono anche Paolo Di Cori, che è stato il bassista originale della band oltre a Lorenzo Mancini (basso) e Antonello Rabuffi (batteria) che accompagnano iL dOnO in alcuni concerti come special guests.

iL dOnO -Waiting for the Sun 2014

iL dOnO – “WAITING FOR THE SUN” (The Doors)

In seguito ad un’entusiasmante partecipazione al Festival organizzato dalla Guaranà Eventi dedicato alle “3 J” del rock, dove iL dOnO ha suonato e rivisitato per quell’occasione “Down Me” di Janis Joplin e “If 6 was 9” di Jimi Hendrix, la band ha deciso di lanciare in questi giorni il terzo pezzo presentato a quel Festival: “Waiting For The Sun”.

Di fatto, mentre il nuovo album prendeva forma, la volontà di inserire questa cover nel contesto sonoro è stata del tutto legata alla poetica assonante proprio dei testi presenti sul nuovo lavoro. Con reverenza e veemenza creativa iL dOnO ha realizzato una versione indimenticabile del brano dorsiano, che già dal primo ascolta sembra essere una sorta di festa elettrica dove i Queens Of The Stone Age incontrano Lucio Battisti in tenuta da surf.. È una canzone di speranza, su l’unione perduta ma con la volontà di recuperarla nonostante tutto appaia oscuro e irrimediabile… e in questo periodo storico è una sensazione comune e ben chiara alla band che pare rincorrere quasi per necessità a una svolta…

iL dOnO – “MANGROVIA”

(Singolo 2014 in uscita. Estratto da “La Rivolta Ideale”)

Lo stesso primo singolo del nuovo album in uscita, “Mangrovia“, disponibile dal 21 giugno 2014, riflette sul timore di perdere, nel paradosso delle scelte, i punti di riferimento fondamentali che nutrono i sentimenti tra le persone, consapevoli di lottare continuamente in prigioni ideologiche che condizionano spesso le nostre vite…

Per ascoltare il nuovo singolo de iL dOnO l’appuntamento è il 21 giugno in anteprima live su RadioRock o nei live del tour estivo. “Mangrovia” è un brano capace di suscitare interesse sia per i vecchi fan della band, che verranno investiti da un nuovo approccio, strutture e dinamiche sonore, sia per tutti quelli che ancora non hanno conosciuto questa originale rock band.

____________________________________________________________________

Album:

2001 / “L’Esigenza di Vany” EP (autoproduzione)

2003 / “Calma apparente” EP (autoproduzione)

2006 / “Diversi Stati di Alterazione” LP (Soundfactor – Tempi Moderni)

2011 / “Una Sola Moltitudine” LP (29 Records – Believe)

 

Recensioni sparse:

> http://www.ukizero.com/una-sola-moltitudine-il-libro-dei-suoni/

> http://www.flaneri.com/index.php/variaet/leggi/unasolamoltitudine_de_ildono/

> http://www.pensieridicartapesta.it/2013/06/10/il-dono-circolo-ricreativo-caracciolo/

 

info:

www.facebook.com/ildonobandhttps://www.facebook.com/ildonoband

YouTube: ildonobandhttps://www.youtube.com/channel/UCqYl8ZouwQnsh2FwaZlxBlw/videos

– SoundCloud: ildono – https://soundcloud.com/il-dono

www.29rec.com

– iTunes ….

dagolou

This WordPress.com site is the bee's knees

Rock the Shop

stomping...pumping...grinding...thumping..

My Trephine

Locked Lips Also Sink Ships

La Giornalista Scalza

A great WordPress.com site

1 Song 1 Show

a singular show inspired by a solitary song

I(r)Radiati

Con una erre o due?

Daniele Salomone

Archivio online

INDIEgestione

una scorpacciata di indie

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Wunderbar - Siena

"L'uomo prima è meravigliato, poi si muove." (F. Hadjadj)

Newtopia

Free Music for Free People

« A MEGGHIU PAROLA E' CHIDDA CA ◙ SI RICI » || di Gabriele Ener.

Ciò che non siamo in grado di cambiare, dobbiamo provare a descriverlo.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

baseMultimedia

Digital Strategy & Web Marketing

Le Grandi Recensioni

recensioni semiserie di musica, cinema, letteratura eccetera

STRANGE JOURNAL

A great WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: