Archivio per il Tag ‘comunicato stampa

LorisDalì – Gekrisi

giovedì, novembre 24th, 2016

lorisdali4

Secondo disco per il cantautore piemontese che con il suo folk variopinto e tagliente racconta le tante facce della nostra vita e le diverse storie del quotidiano filtrate dalla consueta dose di ironia e cinismo.

Genere: cantautorato, folk pop

Label: Autoproduzione

Release Date: 21.11.16

Streaming https://soundcloud.com/i-dal/sets/gekrisi/

Esce Gekrisi, il nuovo disco del cantautore LorisDalì.

Disponibile, tramite Zimbalam, su iTunes e su tutti gli store digitali, il lavoro segue Scimpanzé, uscito a gennaio 2015, e rimane sulla falsariga del cantautorato folk, abbandonando definitivamente ogni derivazione rock che in qualche modo era presente nel suo predecessore. Ma di solo cantautorato folk non si tratta, LorisDalì cerca infatti di rendere il disco sfaccettato, sia per i generi che per le trovate musicali, cantate e recitate.

Ecco quindi Altri tempi, interpretata dal padre del cantante, oppure la terrificante presa in giro di Tension, Un tango qualunque, il mezzo blues di Jack Risi, la canzone popolare di Sant’Antonio e la chiosa minimal di 3 accordi, fischio e delay.

Le influenze sono le stesse di Scimpanzé, quindi il cantautorato classico ma anche i film della commedia all’italiana dove, con un sorriso ed un po’ di cinismo, si descrivevano scomode realtà e cattive abitudini del nostro Paese. Gekrisi racconta le tante facce della nostra vita e le diverse storie del vivere quotidiano.

Anche questa volta si è scelto di utilizzare soltanto suoni e strumenti naturali e analogici e LorisDalì, oltre a suonare parti di piano, basso, chitarra e percussioni, ha sfruttato anche gli strumenti che il nostro corpo possiede: il battito delle mani, il fischio, lo schiocco delle dita, la voce in diverse sfumature.

Le canzoni di Gekrisi sono state scritte prevalentemente al centro-sud, dove l’anno scorso ho vissuto e suonato molto. Credo che questa meridionalità sia percepibile soprattutto nei suoni. Continuo a preferire una calda e leggera imperfezione ad una fredda e precisa esecuzione e questo è l’intento con cui questo disco è stato registrato.

Nel disco LorisDalì cita volutamente a caso Battisti, Mogol, De Andrè, Capossela, i Casadei, il Roxy Bar di Vasco Rossi, CSI, Raffaella Carrà, i sofficini e Bukowsky. La copertina e la grafica sono state curate da Denise Roncolato. Gekrisi è stato registrato da Marcello Nigra, chitarrista storico di LorisDalì presso gli studi propri de “Il Capriolo”.

In alcune tracce sono riuscito a creare l’atmosfera che desideravo da solo, appunto con soli tre accordi fischio e delay, in altre sono stati preziosissimi gli apporti dei soliti amici e parenti che adoro utilizzare per dare intensità diverse alle registrazioni, oltre ad alcuni ospiti noti e meno noti come Maltese, Andrea Castelfranato, i Giulia’s Mother, Stefano Piri Colosimo (Africa United), Davide Mazzer, Marcello Nigra e il fido Giorgio Barberis che mi seguirà in alcune date del GekrisiTour.”.

Il singolo di lancio è Una canzone d’amor, dove un motivetto estivo fa da pretesto a LorisDalì per dichiarare di non voler scrivere “una canzone d’amor, senza esser Mogol”, tra chitarre hawaiane e coretti. Nel video l’hair stylist Egidio Cortello e Diego Castagna si sono prestati al travestimento per una serie di scene con il cantautore.

Una canzone d’amor https://youtu.be/9iBHUUOEe8U

GekrisiTour (in costante aggiornamento)

20.11.16 @ LAB Torino per Il Salotto di Mao

22.11.16 @ Radio Flash Torino

23.11.16 @ Radio Gran Paradiso

7.12.16 @ Circolo ArciSud (TO)

10.12.16 @ Circoletto, Pont Canavese (TO)

21.12.16 @ Linc, Cuorgnè (TO) per “Un brutto mercoledì da cantautori”

21.01.17 @ Circolo Arci Aurora, Bolzano

lorisdali-gekrisi-cover

Tracklist

1. Aldilà

2. Gekrisi

3. Jack Risi

4. Altri tempi

5. Una canzone d’amor

6. Curriculum

7. Migrante

8. 40 anni

9. Tension

10. Un tango qualunque

11. Sant’Antonio

12. 3 accordi, fischio e delay

Bio: LorisDalì, a seguito di progetti artistici di vario tipo, esordisce in veste di cantautore nel 2015 con “Scimpanzé”. Scritto e registrato con cura e pazienza, il disco ottiene un ottimo riscontro tra gli addetti ai lavori, con numerose recensioni positive. Il primo singolo estratto è “Manager”, in rotazione su molte radio in tutta la Penisola, che dedicano al cantautore spazio in numerose interviste, mentre il video è in prima pagina sul sito di AllMusicItalia. Riviste specializzate quali Rumore, Blow Up e Il Mucchio dedicano spazio e riscontri positivi al disco, mentre Rockerilla gli riserva due pagine centrali corredate da foto e intervista. Dal disco vengono estratti altri due singoli, “Evviva l’Italia” e “Di nuovo ubriaco”. Segue lo “ScimpanzéTour” con circa 30 date in tutta Italia, dal Piemonte alla Basilicata, passando per Abruzzo e Liguria. LorisDalì si esibisce in piazze, festival, sagre, music club, circoli, locali, bar, teatri, insomma in qualunque luogo ci sia un pubblico desideroso di ascoltare le sue canzoni e di guardare la sua esibizione. Nell’autunno del 2016 esce il secondo capitolo discografico dal titolo album “Gekrisi”, promosso da un tour in tutta la Penisola. Come dice sempre il diretto interessato, le pagine migliori della biografia di LorisDalì sono ancora da scrivere.

Contatti

https://www.facebook.com/lorisdali/

Press Media Office

https://www.facebook.com/BlobAgency/

Annunci

The Moon – Waiting For Yourself

giovedì, giugno 5th, 2014

Blobagencylogopiccolo

presenta

Waiting For Yourself: anima pop-rock britannica nel nuovo disco di The Moon

Il gruppo di Udine (che vanta anche un brano dal precedente disco utilizzato come sigla di “Demo” su RaiRadio1), dà vita a undici tracce di forte matrice british, tra echi anni ’90 e citazioni Sixties. Make It In The Easy Way You Know è il primo singolo/videoclip estratto.

togetherwall

Genere: pop/rock/britpop

Etichetta: Seahorse Recordings

Distribuzione digitale: Audioglobe

Distribuzione fisica: The Orchard

Il videoclip del singolo Make It In The Easy Way You Know

 

Waiting For Yourself  link streaming

soundcloud.com/themoon-rockband

Reduci dal precedente e fortunato lavoro in studio Lunatics – quasi mille copie vendute – e del singolo/videoclip Rose In The Land Of Tears (con passaggi radio tra cui quelli alla celebre trasmissione “Demo” di Rai Radio1, con le interviste dei due conduttori ed infine per mesi sigla di chiusura del programma, e poi Capodistria/Koper; passaggi tv a Rai1 con la rubrica del Tg1 “Note”2 passaggi a settimana per diversi mesi su Sky a RockTv, Tv Capodistria/KoperSlo2, più di 80mila visualizzazioni), The Moon tornano con un nuovo album, Waiting For Yourself.

L’anima pop-rock britannica del gruppo, gli echi Sixties e i richiami alla seconda british-invasion targata anni ’90, vengono confermati da un disco solido, di puro rock’n’roll. The Moon sono inoltre stati scelti da Virgin Radio Italy tra le 20 band finaliste. Il gruppo vincitore di Battle Of The Bands 2014 parteciperà all’Hard Rock Rising On The Road Tour 2014.

Waiting For Yourself si allinea, da un punto di vista stilistico, con il precedente album e con la musica d’oltremanica, vero punto di riferimento della band. Ma il quartetto brit-rock, composto da Spino e Charles (chitarre e voci), Den (bass guitar) e Piotre (drums), dimostra di potersi cimentare con un genere mai fuori moda e renderlo riconoscibile, ed attuale, con brani dai ritornelli catchy e dal mood trascinante.

Il primo singolo dall’album è Make It In The Easy Way You Know, da cui è stato tratto l’omonimo videoclip. Come afferma il titolo, e come ripetuto più volte nel ritornello, l’importante è farlo (qualsiasi cosa, oltre ai doppi sensi: è un messaggio universale) nel modo più facile possibile. Tre soli accordi ed un ritornello martellante nella sua positiva dichiarazione di semplicità, che fanno di Make It In The Easy Way You Know un compendio delle abilità artistiche di The Moon, pronti a fare breccia nel cuore del pubblico con il loro fresco pop/rock.

Un’altra invasione british? Ci auguriamo di sì.

Waiting For Yourself è il secondo album della band The Moon, uscito per la label Seahorse Recordings. È stato registrato da Simone Sant agli Entropia Studios di Cussignacco (UD), mentre la post-produzione è stata affidata a Giorgio Spolaor e Antonio Morgante dei Blue Train’s Studios di Mira Porte (VE).

Press Kit online

FOTO ZIP 1

FOTO ZIP 2

 

Contatti

facebook.com/themoonrockband

twitter.com/THEMOONROCK

Ufficio Stampa Blob Agency

http://www.blobagency.com/

www.facebook.com/blobagency

A Modern Way To Die – “Pulse And Treatment”

venerdì, aprile 4th, 2014

Gli A Modern Way To Die annunciano l’uscita del loro album d’esordio “Pulse And Treatment”

A Modern Way To Die

Il gruppo electro-wave catanese, che ha da poco concluso un mini-tour in Sicilia, si rende protagonista di un disco composto da otto brani dal sound sporco, pastoso e tagliente, tra i quali viene scelto come singolo apripista “She Walks”

Genere : Post-punk / Electro / New Wave

Data di pubblicazione : 3 Aprile 2014

Etichetta : Seahorse Recordings 

Distribuzione : Audioglobe

Link Ascolto: https://soundcloud.com/pulse-and-t

Press Kit On Line

Dopo la pubblicazione dell’ep “Bad Medicine”, gli A Modern Way To Die rilasciano il primo album  “Pulse And Treatment”. Il trio electro/ post punk, formatosi a Catania nel 2010 e composto da Patrick Guerrera alla voce, Cristian Battiato Santo Trombetta chitarre synth (questi ultimi già noti al pubblico catanese con il progetto Old Noise Order datato 2003), danno alle stampe un prodotto frutto di un miscuglio sonoro che che annovera tra le influenze primarie il post-punk di DevoJoy Division Public Image Limited e le saturazioni shoegaze di My Bloody Valentine Slowdive, il tutto poi arricchito da sferzate pop e da un tocco di originalità che fanno di  “Pulse And Treatment” un disco dall’immediata godibilità.  “She Walks” è il primo singolo estratto, una canzone che rimbalza costantemente tra atmosfere psichedeliche noise, scelta dalla band in quanto manifesto del sound degli A Modern Way To Die: chitarre sporche e sferzanti, supportate da un tappeto sonoro di synth e campionamenti di batteria su cui si stagliano melodie vocali cupe e profonde. A rappresentare con le immagini questo intricato mix di suoni, ci sarà a giorni il videoclip ufficiale di “She Walks”, curato dal regista palermitano Andrea Di Gangi.

Pulse And Treatment nasce da un disagio attitudinale e dalla voglia “perversa” di raccontarsi; parla di emozioni livide, realta’ ambigue ed esperienze frutto di un nichilismo imperante; un lavoro sfaccettato dove gli umori cambiano, il tutto dettato da spontaneità’ primordiale ancorata allo spirito rock per approccio e gusto.” dichiara la band a proposito del suo disco d’esordio.

Gli A Modern Way To Die sono reduci dall’esibizione del 29 Marzo scorso al Chakra Lounge di Catania mentre dal Maggio 2013 ad oggi si sono imbarcati in una serie di concerti tra cui un mini-tour siciliano in locali al Borderline di Palermo, al Music Lab di Enna, al Latte Più Club di Catania e all’Underground di Messina. La band electro/postpunk catanese annovera inoltre diverse aperture che l’hanno portata a salire sullo stesso palco di musicisti come il duo tedesco Schwefelgelb e la nostra Beatrice Antolini.

Pulse And Treatment”,uscito per la label  Seahorse Recordings con distribuzione Audioglobe,  è disponibile su iTunesAmazon e tutti i più importanti negozi digitali.

 

Fan page / sito ufficiale :

https://www.facebook.com/pages/a-modern-way-to-die/330188269085

Contatti

Ufficio Stampa Blob Agency

http://www.blobagency.com/

www.facebook.com/blobagency

https://twitter.com/Blob_Agency

 

daffymum

Brindo a voi e a questa vita Pace amore e GIOIA INFINITA…

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

unreliablehero

sempre eroi, mai perfetti

la libraia virtuale

Recensioni e consigli di lettura

...Cilento Channel

l'informazione del cilento sul web e in tv canale 636 del digitale terrestre

JustAnotherPoint

Cerca nascondigli, ritrova taccuini, ha la testa fra le nuvole e il naso nei libri.

Versi Liberi

libri e altre follie

writing bad

si scrive... si legge...

Mincio&Dintorni

ARTE - CULTURA - TRADIZIONE

V E R S O - spazio letterario indipendente

letteratura contemporanea e sperimentale, spazio dedicato alla ricerca e alle novità stilistiche

ragionandoci

cercando di comprendere, ragionandoci...

Voices of (extra) ordinary women

"Perchè le donne dovrebbero parlare delle donne"

arti, cinema, danza, libri, musica, teatro, video...

Trovafestival | La cultura in movimento

formavera

rivista di poesia e poetica

OutOut Magazine

Stilemi d'Avanguardie Culturali

Scrivo per noia

Non ho poi tutto questo tempo per pensare......o forse si.....

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: