Archivio per il Tag ‘metal

A Total Wall – “Delivery”

giovedì, maggio 25th, 2017

ATotalWall9

In questo album il quartetto metal milanese/varesotto fonde un mix di groove molto dark e atonale (tipico del djent e riconducibile ai capostipiti Meshuggah) con melodie più ricercate e layer armonici di ampio respiro.

Genere: djent, metal

Label: autoproduzione

Release Date: 25.05.2017

Streaming https://atotalwall.bandcamp.com/

A tre anni di distanza dall’ultimo EP Soundtrack For Your Honeymoon, torna la djent band italiana A Total Wall con il nuovo LP Delivery.

Il disco, comprendente 8 tracce, è già disponibile in pre-order su Amazon store: http://amzn.eu/c61nCo8

La data di uscita è fissata per il 25 maggio e le canzoni saranno scaricabili da tutti i migliori digital stores. Mix e master del nuovo album sono stati curati da Tancredi Barbuscia al Greenriver Studio (Rezophonic, Klogr, The Fire e molti altri). L’artwork è a cura di Chiara Mariani.

Il quartetto milanese, che vede come frontman il versatilissimo Gabriele Giacosa, in questo album fonde un mix di groove molto dark e atonale (tipico del djent e riconducibile ai capostipiti Meshuggah) con melodie più ricercate e layer armonici di ampio respiro.

Completano la band Umberto Chiroli alle chitarre, Davide Bertolini alla batteria e Riccardo Maffioli al basso.

ATotalWallCover

Tracklist

1 – Reproaching Methodologies

2 – Evolve

3 – Sudden

4 – Maintenance

5 – Lossy

6 – The Right Question

7 – Delivery

8 – Pure Brand

Biografia La nascita di A Total Wall, concettualmente, avviene nel gennaio 2009 ad Anaheim, California, durante una visita al NAMM. Nel marzo dello stesso anno la band viene fondata ufficialmente a Milano. I due membri originali impiegano alcuni mesi a trovare il loro stile, prima di cominciare a lavorare al loro EP di debutto, True Fear, che viene completato nell’ottobre del 2010. Vengono usate chitarre a 7 corde, alcuni pattern poliritmici, e chitarre a 8 corde in alcune tracce. In questo periodo la band è ancora un duo; si potrebbe considerare una fase di ricerca e sperimentazione. Nel loro secondo EP, Incide, si passa all’uso esclusivo del sound a 8 corde, e a un’aumentata complessità dei pezzi, che si affidano sempre più all’uso dei poliritmi. È in questo periodo che la formazione, ora al completo con quattro elementi, inizia a suonare in svariate location nel nord Italia, culminando in una performance di supporto al progetto elettronico/progressive metal francese The Algorithm. Poco dopo il rilascio del terzo e ultimo EP, Soundtrack for your Honeymoon, la band consolida la sua attuale formazione e comincia a lavorare al proprio primo disco full-length di 8 tracce, Delivery, passando definitivamente all’uso della chitarra a 9 corde ed esprimendo un sound molto più maturo.

Contatti

http://www.atotalwall.com/

https://www.facebook.com/atotalwall

www.facebook.com/BlobAgency

iLLacrimo: annunciata l’uscita del nuovo singolo/video Chains In The Cold

giovedì, ottobre 23rd, 2014

Basic RGB

presenta

Illacrimobadnofficialb_n - ohbyLucaAndrini

Dopo la preview di Non Credi, l’alternative-rock band italo-ungherese presenta Chains In The Cold, nuovo singolo-video in uscita il 23 ottobre 2014, che anticipa l’EP di debutto, atteso per gennaio 2015.

Genere: alternative-rock / hard-rock Etichetta: Resisto

Distribuzione digitale: TunesCore Soundcloud Official: soundcloud.com/illacrimo-1

Ascolta iLLacrimo su Spotify!

YouTube Channel: www.youtube.com/user/IllacrimoOfficial

PRESS KIT ON LINE + FOTO

Il 23 ottobre è la data di pubblicazione di Chains In The Cold, il primo singolo-video degli iLLacrimo. Il brano, uscito su etichetta Resisto, anticipa il self-titled EP di debutto della band, la cui uscita è prevista per gennaio 2015, dopo la preview di Non Credi (video presentato in esclusiva sui canali social della band). Registrato in Italia e mixato a Londra presso il Fastermaster studio sotto la direzione artistica di Matteo Cifelli, questo primo, omonimo EP della formazione alt-rock italo-ungherese è un piccolo specchio che, attraverso i 5 brani che lo compongono, intende riflettere una parte della realtà della band. Un piccolo accenno, in bilico fra due lingue, due culture musicali, ballate e pezzi stoner. Quello che però emerge fin da subito è il timbro vocale di Federica Sara, segno distintivo della band, insieme alle chitarre di Davide-Kristof. Il video del primo singolo Chains In The Cold è stato girato da Matteo Cataldo (MTV Italia).

Dopo un lungo cammino, fatto di diverse esperienze musicali e di vita, due giovani menti si ritrovano, quasi per caso, in una landa nebbiosa e malinconica situata tra Torino e Milano. Davide-Kristof (figlio del Maestro ungherese, direttore di orchestra Janos Acs) e Federica Sara danno vita ad un progetto dai suoni europei, non tralasciando una certa cultura melodica italiana. Il mix si confonde e si amalgama alla perfezione in quello che sarà iLLacrimo. Inizia così una collaborazione che porterà alla realizzazione del loro primo omonimo EP, registrato in Italia e mixato presso il Fastermaster studio di Londra sotto la direzione artistica di Matteo Cifelli (Betty Poison, Il Divo, Helene Fisher, Mike & the Mechanics, ecc…).Nei live shows completano la formazione del gruppo: Dario Fiume (batteria), Raffaele Lamorte (tastiere), Daniele Coscarelli (2°chitarra) e Dario Vanoli (basso). Il singolo-video Chains In The Cold è stato pubblicato su etichetta Resisto ed è disponibile in tutti gli stores digitali dal 23 ottobre 2014

Lacrime rosse, ombre scure, bambole e mille specchi: questi sono iLLacrimo.

Colpisce del gruppo la capacità di proporre due pezzi così diversi tra loro (“Non Credi” e “Chains In The Cold”), dove il timbro vocale di Federica emerge come segno distintivo, capace comunque di adattarsi alle diverse melodie dei due pezzi, dolce e malinconico ora, ruvido e aggressivo quando occorre”. Alberto “Il Cala” Calandriello, Indie Community

Contatti band

https://www.facebook.com/illacrimo

twitter.com/iLLacrimoBand

Press & Media Office

www.blobagency.com

www.facebook.com/BlobAgency

Frank Lavorino 339 6038451

Management: BlackPoisPromotions

www.blackpoispromotions.com

.

Ophiura: metal in attesa di consacrazione

lunedì, febbraio 10th, 2014

La copertina del disco degli Ophiura,

Più che fare una recensione, racconterò la storia dell’evoluzione di questa band prog-metal, attraverso l’ascolto di due lavori: “Ancestral Whispers” (2007) e “Be Mind” (2011).

Sto parlando degli “Ophiura”, promettente band italiana che nel giro di quattro anni ha davvero fatto un salto di qualità notevole. L’esordio discografico con “Ancestral Whispers” (Ep di 5 canzoni) è sicuramente un discreto inizio, anche se non convince del tutto.

Se si tralascia la title-track, davvero ben strutturata e da “atmosfera”, il resto è un po’ un ripetersi di idee. Qualche sussulto di creatività possiamo trovarlo in “Aenigma” e in “Let Our Dreams Be Free”, utili a sollevare un attimino l’EP da momenti di noia. Già qui comunque si intuisce, nonostante la giovane età, grande padronanza tecnica in questi ragazzi e questo ha sicuramente rappresentato l’arma in più per il successivo lavoro “Be Mind”.

Be Mind” è tutt’altra storia. Un disco davvero meritevole, alla faccia di chi pensa che il buon metal possa essere solo quello americano. Anche in Italia si può fare bene e gli “Ophiura” lo dimostrano eccome! Un concept album super-ambizioso, ma a giudicare dal risultato, per niente azzardato e arricchito da preziose collaborazioni con Michele Luppi (Ex Vision Divine e attuale voce dei Killing Touch e Mr.Pig) e Michele Vioni (chitarradei Killing Touch e Mr.Pig).

Be Mind” racconta la storia di Christoph, sindaco della città di Noliar.

Città troppo perfetta per essere considerata reale. Una scoperta inizialmente comprensibile che, successivamente, metterà Christoph d’innanzi ad un bivio decisivo per la sua stessa esistenza. La storia viaggia su nuvole di musiche sognanti, con parti di cantato melodico e parti recitate in prosa. Ritmiche e arrangiamenti quasi barocchi, il tutto incredibilmente impeccabile.

Un futuro roseo attende gli “Ophiura”, prendendosi il lusso di potere reggere il confronto anche sulle scene internazionali. Attendiamo a breve la loro giusta consacrazione!

A cura di Davide Vittori

https://soundcloud.com/ophiura

https://www.facebook.com/ophiuramusic

http://www.youtube.com/user/OphiuraMusic?feature=watch

dagolou

This WordPress.com site is the bee's knees

Rock the Shop

stomping...pumping...grinding...thumping..

My Trephine

Locked Lips Also Sink Ships

La Giornalista Scalza

A great WordPress.com site

1 Song 1 Show

a singular show inspired by a solitary song

I(r)Radiati

Con una erre o due?

Daniele Salomone

Archivio online

INDIEgestione

una scorpacciata di indie

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Wunderbar - Siena

"L'uomo prima è meravigliato, poi si muove." (F. Hadjadj)

Newtopia

Free Music for Free People

« A MEGGHIU PAROLA E' CHIDDA CA ◙ SI RICI » || di Gabriele Ener.

Ciò che non siamo in grado di cambiare, dobbiamo provare a descriverlo.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

baseMultimedia

Digital Strategy & Web Marketing

Le Grandi Recensioni

recensioni semiserie di musica, cinema, letteratura eccetera

STRANGE JOURNAL

A great WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: